PERCHÈ NON USARE FACEAPP

Written by on 24 Luglio 2019

Allarme rosso! FaceApp, l’​applicazione​ che ti fa “invecchiare”, può mettere in serio pericolo la tua​ privacy​.

Sicuramente l’avrai notato, nei giorni scorsi, bastava aprire per un secondo ​Facebook ​per sentirsi veramente vecchi. Le​ foto​ dei tuoi più cari amici invecchiati di 20 – 30 anni hanno letteralmente invaso la tua schermata dei feed.

L’app utilizzata per creare questa fotografia agée è ​FaceApp​, un’applicazione​ ​che ti permette di trasformare il tuo volto e di invecchiarlo, grazie ad un’intelligenza artificiale.

Perché si parla tanto (male) di questa applicazione apparentemente innocua?
Cosa c’è di pericoloso in questa nuova moda che ha contagiato anche i vip di Hollywood?

Perchè FaceApp è pericolosa?

Creata nel 2017 da una società di San Pietroburgo (la WirelessLab), sembra proprio che questa app per ​smartphone ​sia stata ideata per rubarti più informazioni di quanto tu non voglia.

Pare infatti che, per realizzare le tanto famose foto invecchiate, le immagini che si caricano sull’app vengano poi caricate su alcuni ​server​ (di non chiara identificazione)​ ​e che lì rimarranno per sempre. Ma le sorprese non finiscono qui, addirittura, le tue immagini, senza che tu ne sappia nulla o possa far qualcosa, possono essere cedute ad altri server o partner terzi in altri paesi.

Perchè non usare FaceApp _ Leonardo Di Caprio _ On Top TvTi stai chiedendo tutto questo cosa significa? Ancora una volta la tua ​privacy​ sarà violata per fare pubblicità. I tuoi dati saranno utilizzati per creare pubblicità mirate o per migliorare i servizi di grandi aziende internazionali.

Mentre gli americani complottisti già parlano di azioni di spionaggio russo contro gli Stati Uniti e l’Europa, chiedendo l’intervento dell’FBI. Un nuovo ​virus ​ideato per infettare gli smartphone ed invaderli di pubblicità indesiderata, sta iniziando a farsi largo sotto forma di una ​fake-app ​di FaceApp.

Come proteggersi da FaceApp ed altre app birbanti? Per non farsi fregare da questi furbetti del web non serve di certo una laurea, si tratta solamente di essere un po’ più attenti.

Non farti prendere in giro, prima di scaricare l’ultima app in voga, fermati un secondo a leggere i termini delle privacy policy. Questo basterà a renderti un utente informato e che non si fa imbrogliare dai giganti e dai malintenzionati del web.


Current track

Title

Artist