Bonus videogiochi, ecco cosa prevede il Decreto Rilancio

Written by on 23 Maggio 2020

Il Decreto Rilancio, a seguito dell’inaugurazione della Fase 2 per affrontare la crisi dovuta al Coronavirus, riguarda anche il mondo dei videogiochi. Tra le misure previste dal governo c’è anche un bonus videogiochi volto ad aiutare l’industria videoludica italiana. Vediamo insieme di cosa si tratta!

Il provvedimento è presente all’interno dello stesso Decreto Rilancio e il suo nome è “First Playable Fund“. Il governo, insomma, ha deciso di non ignorare i tanti sviluppatori indipendenti che contribuiscono alla creazione di videogiochi nel nostro Paese. Si tratta di una nicchia che, tuttavia, contribuisce a tenere vivo un mercato che si espande sempre di più in tutto il mondo.

Ecco che, quindi, il bonus videogiochi arriva per aiutare economicamente i prodotti e le startup italiane in modo da coprire il 50% delle spede di settore. Si tratta di un budget 4 milioni di euro da riservare a fondo perduto e da distribuire tra gli sviluppatori in Italia.

Si tratta, però, di un aiuto economico che giunge – come già sottolineato – esclusivamente nei confronti delle startup e delle aziende agli inizi. Ma è di sicuro un primo passo verso un’attenzione maggiore, nel Bel Paese, al mondo dei videogiochi.


Current track

Title

Artist